mercoledì 14 maggio 2008

Cambusa

Gli ultimi preparativi stanno occupando le giornate che precedono la partenza.
La capacità di carico dei nuovi kayak SKD526 è tale da consentire una scorta di viveri ed acqua per 4-6 giorni al massimo… riusciamo a stivare nei gavoni non più di 10 litri di acqua a testa, oltre ad una riserva collettiva di un camel bag da 20 litri sistemato sul tappo ovale del gavone di poppa.
Le abitudini alimentari sono difficili da abbandonare, così abbiamo pensato di portare con noi sughi pronti all’arrabbiata e alle olive nere, oltre che una congrua scorta di cous-cous: ottimo sia con il pesce che con le verdure, è molto più pratico della pasta perché cuoce prima e con meno acqua… ho passato due ore l’altra mattina a preparare le bustine da mettere sotto vuoto!
Un po’ di polenta speriamo di poterla insaporire con i rinomati formaggi locali, qualche scatoletta di sardine e sgombri per variare il menù, una considerevole razione di cioccolata (senza la quale non vado mai in viaggio) e dosi di caffè solubile sufficienti per almeno 15 giorni (ma spero che Francesco riesca a stivare una caffettiera!)

1 commento:

frakayak ha detto...

Buon viaggio e buona esperienza in quei mari che danno forti emozioni a chi come mè ama il mare a 360°
saluti dalla Sardegna..

Francesco Muntoni